FLY AND DRIVE USA + HAWAII

18 giorni e 16 notti Prezzo* 3.985

* Il prezzo è inteso a Persona e può cambiare in base alle variazioni delle tariffe e della stagionalità

  • ( 4.8 )

Dettagli del Viaggio

Una luna di miele “on the road” attraversando la California, il Nevada e lo Utah… Per poi volare alle Hawaii! Indimenticabili avventure vi attendono, tra paesaggi sconfinati e scenari mozzafiato!

È in assoluto uno dei viaggi negli States più sognati e desiderati! Del resto, sono paesaggi che più o meno tutti abbiamo visto e conosciuto tramite film, serie televisive o spot pubblicitari. Come si può non desiderare di percorrere anche solo un tratto della famosa Route 66, lasciarsi incantare dallo spettacolare Gran Canyon, dalla Monument Valley e dal Bryce Canyon?  E ancora… Divertirsi nella scintillante Las Vegas, fare shopping e vivere esperienze uniche nella frizzante e solare Los Angeles, tra Hollywood e Beverly Hills?

A questo, potrete abbinare una parte di viaggio un po’ più riposante e godervi il relax nelle meravigliose spiagge hawaiane. Anche qui è d’obbligo il noleggio di un’auto per scoprire la natura rigogliosa di queste isole famose per l’accoglienza ed il sorriso del loro popolo, la Hula (tipica danza locale) e per i paesaggi scenografici che le caratterizzano! Non per ultimi i tramonti, tra i più belli e romantici di tutto il mondo! Non vi resta solo che partire! Aloha!

Viaggio

Punti Chiave:

Location: Stati Uniti (California, Nevada, Utah) e Hawaii (Isola di Oahu)

Alloggio: Tour individuale in auto “Western Discovery” con sistemazione in vari Hotel lungo il percorso (3 e 4 stelle). Soggiorno alle Hawaii presso Hotel di Prima Categoria (4 stelle).

Attività: Visita dei parchi e noleggio auto. Attività, escursioni ed esperienze non incluse nel prezzo, ma suggerite come da programma.

Stagione Migliore: Sicuramente i mesi più consigliati sono quelli delle stagioni intermedie. Quindi la primavera e l’autunno. Sono i più gradevoli e con meno “fastidi” da sopportare per il troppo caldo o il troppo freddo. L’inverno è sconsigliato in quanto, in alcuni punti del viaggio, si potrebbero trovare delle strade impraticabili a causa della neve.

L’estate è senz’altro il periodo più richiesto, in quanto coincide con le ferie della maggioranza degli italiani. Va però detto che, soprattutto nella zona della Death Valley e dintorni, potreste trovare delle temperature molto elevate. Si tratta di un viaggio dove si percorrono molti chilometri e si raggiungono luoghi molto diversi tra loro, da un punto di vista climatico. È necessario quindi attrezzarsi con un abbigliamento vario e adatto.

Se a San Francisco potreste avere freddo e avere bisogno di un giaccone o di felpe pesanti; sulla Death Valley potrebbe fare talmente caldo da riuscire ad uscire dall’auto solo per scattare qualche foto e ripartire subito. Per quanto riguarda le Hawaii, invece, il loro clima è generalmente gradevole tutto l’anno, essendo di tipo tropicale. Nel decidere quando andarci, bisogna considerare che la stagione calda va da giugno a ottobre; mentre quella più fresca da dicembre a marzo. 

Temperature e clima possono variare anche all’interno di ogni singola isola. All’interno della foresta, troverete sicuramente più umido. Sulla costa sarà più ventilato. Tendenzialmente, essendo caratterizzate dalla presenza degli alisei, le zone più ad est sono quelle più umide. Quelle ad ovest sono caratterizzate da un clima generalmente più secco.

Sara e Tania Agenzia di Viaggi Mira

Vieni a Trovare Sara e Tania in Agenzia per fare due Chiacchiere Insieme a Loro. E' ora di partire!

Programma di Viaggio

CARATTERISTICHE TOUR:
Un viaggio in libertà, ma con una guida sempre presente.
Al vostro arrivo in hotel a Los Angeles sarà presente, ad orari prestabiliti, una guida che vi consegnerà i documenti di viaggio e il pass per i parchi che vi verrà omaggiato (ad eccezione per la Monument Valley, da regolare in loco). Sarà presente ad ogni tappa, solo presso il vostro hotel e solo per darvi informazioni e consigli sul vostro itinerario. Un viaggio quindi all’avventura e su base individuale, ma con un importante punto di riferimento, che sicuramente lo renderà più completo ed interessante. Viaggio a partenze fisse. Km percorsi 3.255

 1° GIORNO – ITALIA/LOS ANGELES
Partenza dall’Italia dall’aeroporto prescelto ed arrivo a Los Angeles. Ritiro dell’auto a noleggio e pernottamento presso l’hotel prenotato.

2° GIORNO – LOS ANGELES
Intera giornata a disposizione durante la quale si potranno visitare alcune tra le principali attrazioni di Los Angeles. Santa Monica si trova infatti all’interno di questa megalopoli, attraversata da un groviglio di autostrade, che offre zone di particolare interesse: Hollywood, la capitale del cinema mondiale, con la famosa strada delle stelle (Walk of Fame), Beverly Hills dove si trovano le esclusive ville dei divi, i parchi divertimenti di Universal Studios e Disneyland. Pernottamento in Hotel.

VIAGGIO DI GRUPPO – FLY AND DRIVE USA + HAWAII

3° GIORNO – LOS ANGELES/LAS VEGAS (KM 442)
Trasferimento da Los Angeles a Las Vegas durante il quale si potrà effettuare una sosta presso Calico Ghost Town, una vecchia cittadina dell’“Old Far West”. All’arrivo a Las Vegas si potrà trascorrere la serata vedendo uno spettacolo, giocando al casinò o semplicemente rilassandosi in una SPA o passeggiando sulla luccicante Strip della città. Avrete l’imbarazzo della scelta. Pernottamento in Hotel.

4° GIORNO – LAS VEGAS/GRAND CANYON (KM 366)
Si lascia Las Vegas per raggiungere lo spettacolare Grand Canyon. Si consiglia una sosta a Williams per ammirare la famosa Route 66. Nel pomeriggio, arrivo a Grand Canyon e visita del Parco. Si tratta di un’immensa gola creata dal fiume Colorado nell’Arizona settentrionale. Ci sono numerosi punti di osservazione lungo il bordo.

Vi consigliamo di documentarvi bene prima della partenza per sapere esattamente dove recarvi. Per i più intrepidi consigliamo lo Skywalk sul Grand Canyon, una passerella di vetro a forma di U che si trova sul versante occidentale del parco. Oppure, perché no, un sorvolo in elicottero (prenotabile dall’Italia). Pernottamento in Hotel.

5° GIORNO – GRAND CANYON/MONUMENT VALLEY-KAYENTA (KM 304)
Lasciato il Grand Canyon, dopo circa 40 minuti di auto, si potrà effettuare una sosta al Cameron Trading Post per acquistare oggetti tipici dell’artigianato indiano. Si prosegue sulla U.S. 160 Navajo Trail, attraversando l’intera riserva Navajo, fino a giungere a Kayenta, una cittadina a circa 15 miglia di distanza dalla Monument Valley. Il momento più suggestivo per la visita della valle è senza dubbio il pomeriggio, trattenendosi all’interno fino al tramonto, dove potrete godere di uno scenario mozzafiato. Possibilità di prenotare un’escursione in fuoristrada. Pernottamento in Hotel.

6° GIORNO – MONUMENT VALLEY-KAYENTA/LAKE POWELL/BRYCE CANYON (KM 445)
Si prosegue verso ovest e, dopo circa 1 ora e 45 minuti, si giungerà a Page, una cittadina che sorge sul lago Powell. Da non perdere in questa giornata: l’escursione in battello al Rainbow Bridge, che parte da Lake Powell Marina, alla scoperta delle piccole spiagge che costellano il lago; e l’escursione all’Antelope Canyon, un meraviglioso canyon situato in profondità.

Lo scenario ed i giochi di luce che si creano all’interno vi lasceranno senza parole e vi consentiranno di effettuare degli scatti unici. Un consiglio spassionato: ci sono delle ore del giorno in cui è maggiormente consigliata la visita (che si effettua accompagnati da guide esperte Navaho) per la questione della luce. Vi suggeriamo di riservare l’escursione con largo anticipo, già dall’Italia e di non arrivare in loco sprovvisti di prenotazione. In giornata, proseguimento sino a raggiungere il Bryce Canyon National Park. Pernottamento in Hotel.

7° GIORNO – BRYCE CANYON/LAS VEGAS (KM 462)
Se si vuole vivere un momento particolare, consigliamo di recarsi al punto di osservazione “Sunrise Point” all’alba, uno dei momenti migliori per vedere le mille sfumature di colore che si creano sui grandi pinnacoli. Lasciato Bryce Canyon, si riparte verso sud attraversando cittadine come Glendale, Orderville fino ad arrivare a Zion National Park con l’interstate 15 che lo attraversa completamente.

Zion è caratterizzato da enormi lastre verticali di sabbia rossa pietrificata che si innalzano per oltre 350 metri. Attraversato il Parco, si lascia il colore rosso delle rocce dello Utah per entrare nel deserto del Nevada. L’interstate 15 vi condurrà fino a Las Vegas, con una lenta discesa dall’altopiano del Colorado fino a raggiungere la città. Arrivo a Las Vegas e pernottamento in Hotel.

8° GIORNO – LAS VEGAS/DEATH VALLEY/MADERA (KM 730)
Partenza in direzione nord ovest. Dopo circa due ore di viaggio si arriverà alla Death Valley, in California, dove si consiglia di visitare i punti più suggestivi del parco come le immense dune di sabbia bianca, Dante’s View e Zabriskie Point. Si prosegue quindi verso sud ovest fino ad arrivare a Madera per il pernottamento in Hotel.

9° GIORNO – MADERA/YOSEMITE/SAN FRANCISCO (KM 440)
La mattinata sarà dedicata ad una breve visita del Parco Nazionale di Yosemite. Impossibile scoprirlo tutto in così poco tempo. Si tratta di un’area di quasi 310.000 ettari. È ricchissimo di straordinarie bellezze naturali tra cui: altissime rupi, cascate spettacolari, torrenti, ruscelli e sequoie giganti. Da un punto di vista paesaggistico, è il parco che assomiglia di più a quella che è la nostra concezione di montagna (prendendo come riferimento le nostre Dolomiti, per esempio). Si prosegue poi per San Francisco, dove si rilascerà l'auto e si raggiungerà l’Hotel prenotato per il pernottamento.

10° GIORNO – SAN FRANCISCO
Giornata a disposizione per pianificare una visita del centro urbano. Vi consigliamo oggi di dedicarvi alla scoperta del cuore della città: Union Square. Sul lato orientale della piazza si trova Maiden Lane, una stradina sulla quale si affacciano lussuose gallerie d’arte e dove sorge l’unico edificio della città progettato da Frank Lloyd Wright. Nel pomeriggio vi suggeriamo una visita al famoso penitenziario federale di Alcatraz. È d’obbligo la prenotazione (che si può fare esclusivamente sul loro sito internet), fatta con largo anticipo.

Fu un carcere di massima sicurezza posto sull’isola di Alcatraz, a circa 2 km dalla costa di San Francisco. Si tratta di un’esperienza toccante, ma che non potete farvi mancare! In serata è consigliabile visitare il caratteristico Fisherman’s Wharf. In particolare il Pier 39, un molo ristrutturato su cui sorgono ristoranti e negozi e dove è delizioso gustare i frutti di mare cucinati al momento. Pernottamento in Hotel.

11° GIORNO – SAN FRANCISCO
Intera giornata a disposizione per completare la visita della città. Si inizia con la visita di Alamo Square, dove si trovano i caratteristici edifici in legno “Painted Ladies”. Si prosegue verso la zona del Presidio da dove è possibile osservare il simbolo stesso della città: il Golden Gate Bridge. Progettato da J. Strauss negli anni ’30, è lungo circa tre chilometri e collega la città con Marine Country. Per godere una delle migliori viste sul ponte, è necessario raggiungere Fort Point Lookout su Marine Drive, all’estremità meridionale del ponte.

È interessante inoltre visitare le spiagge più vicine alla città
: Ocean Beach, una delle spiagge preferite dagli amanti del surf e il Golden Gate Promenade, dove è possibile vedere gli appassionati di aquiloni alle prese con i venti della baia. Presso il Fisherman’s Wharf è possibile affittare biciclette per effettuare un tour sino al Golden Gate. Tempo permettendo passate anche per Lombard Street, nello specifico nel tratto di Russian Hill. Si tratta di una strada tortuosissima composta da 8 ripidi tornanti. È diventata famosa in tutto il pianeta tanto che le è stato conferito il riconoscimento di “strada più tortuosa del mondo”!

12° GIORNO – SAN FRANCISCO/OAHU – HONOLULU*
Oggi raggiungerete le Hawaii per del meritato riposo e per vivere nuove avventure! In tempo utile per prendere il volo che vi porterà direttamente a Honolulu, trasferimento libero verso l’aeroporto e partenza per Oahu. A destinazione presa dell’auto a noleggio e spostamento verso la struttura prenotata per il vostro soggiorno. Pernottamento in Hotel.

13°-16° GIORNO – HAWAII, OAHU
Giornate dedicate al mare, al relax e alla scoperta di questa spettacolare isola
. Oahu è senz’altro quella più nota di questo arcipelago del Pacifico. Qui si trovano la capitale HonoluluPearl Harbor e più della metà della popolazione dello Stato (circa un milione di abitanti). Ha acquisito notorietà mediatica perché utilizzata come set delle serie TV “Lost” e “Hawaii Five-0”, del film “Hunger Games: La ragazza di fuoco”, il videogioco “Test Drive Unlimited” e soprattutto “Magnum P.I.”, il telefilm cult degli anni '80. 

Il turismo si è sviluppato grazie allo snorkeling nei parchi marini protetti che circondano l'isola. Sul lato est di Oahu si trova la riserva naturale della baia di Hanauma, tanto amata dai sub. Alle Hawaii le spiagge sono, in primis, il paradiso dei surfisti. Gli hawaiani non hanno lo stesso concetto di spiaggia come lo abbiamo noi. Non si distendono al sole per ore ad abbronzarsi; non ci sono infatti stabilimenti balneari. 

Le spiagge sono libere e vengono vissute con un ritmo intenso ed attivo. Ci si va per fare lunghe camminate, fare sport, leggere un libro, fare surf. La zona più nota di Oahu è sicuramente Waikiki, celebre spiaggia e distretto di Honolulu ricco di negozi, hotel, ristoranti. Ma non c’è solo questo. Consigliamo una visita alla capitale Honolulu, luogo di nascita di Barack Obama, e al sito storico di Pearl Harbor.

Ma anche dei giri in macchina per ammirare spiagge meravigliose (Waimanalo Beach, Kailua Beach Park, Lanikai Beach, Ko Olina Lagoons, North Shore), vulcani spenti, piantagioni di ananas, zone selvagge ed incontaminate. Guidare alle Hawaii è molto semplice. La gente del posto è cordiale e disponibile. Non avrete alcun tipo di problema ad integrarvi e a spostarvi. Se preferite invece fare a meno dell’auto a noleggio, sappiate che Oahu è un’isola dotata di un buon sistema di trasporto pubblico, tramite bus locali.

Non fatevi mancare una tappa al Byodo - In Temple, tempio buddista inserito all’interno di un parco commemorativo e al Polynesian Cultural Center, un centro culturale che permette di conoscere la cultura e le tradizioni di sei aree del Pacifico: Tonga, Tahiti, Samoa, Aotearoa (Nuova Zelanda), Fiji, Hawaii. Intrattenimento per adulti e bambini, balli e canti rendono ancora più piacevole la visita. Qualche esempio di cosa si può fare: scagliare una lancia, preparare un pasto in stile polinesiano, farsi fare un tatuaggio temporaneo in stile maori.

Interessante è anche la scoperta della gastronomia locale: le tante culture che convergono alle Hawaii si esprimono anche nel suo felice mix di cucine. Troverete sicuramente sapori indimenticabili, da aggiungere all’elenco dei ricordi della vostra vacanza. E se sarete a Honolulu, nel distretto di Kakaako, l’ultimo venerdì di ogni mese, non perdetevi Eat the Street: oltre 40 camion vi attenderanno per offrirvi dell’ottimo e variegato cibo di strada.

17°-18° GIORNO – OAHU/ITALIA
Trasferimento libero dall’hotel all’aeroporto e partenza per fare rientro in Italia. Scalo in America e in Europa. Pernottamento e pasti a bordo. Arrivo in Italia e termine dei servizi.

* APPUNTI DI VIAGGIO HAWAII
L’arcipelago delle Hawaii è estremamente variegato ed interessante da visitare. Ogni isola è diversa dall’altra ed è proprio per questo motivo che consigliamo sempre di abbinare almeno due isole. Nel programma di viaggio che abbiamo qui descritto, abbiamo voluto dare quindi solo un’indicazione di massima.

Se avete la possibilità di stare via qualche giorno in più, vi suggeriamo di aggiungere un soggiorno a Maui, chiamata “The Valley Island”, ossia l’isola della valle, per la sua particolare ed affascinante morfologia. È forse l’isola più completa e spettacolare. Le sue spiagge sono divine. È di sicuro più tranquilla e meno turistica rispetto a Oahu, quindi più adatta a coloro che sono alla ricerca del relax allo stato puro.

Oppure a Big Island, perfetta per gli amanti del trekking e della natura e per tutti coloro che si sentono più esploratori che turisti. È infatti l’isola più selvaggia di tutte, famosa per i suoi vulcani ancora attivi. Se deciderete di soggiornarvi, non potete farvi mancare percorsi itineranti a piedi e un’escursione in barca, ammirando la lava che si butta direttamente nell’oceano.

In alternativa, può essere interessante effettuare una crociera alle Hawaii. È un modo insolito ma intelligente per poter abbinare la visita alle varie isole dell’arcipelago, in tutta comodità. Ci sono diverse compagnie americane di navigazione con cui è possibile prenotare.  
In tutte le isole è possibile e consigliabile effettuare dei tour in elicottero per ammirare foreste rigogliose, spiagge di indescrivibile bellezza e vulcani spettacolari dall’alto.

SPESE E SERVIZI:

La quota comprende: Voli intercontinentali con scalo dalle principali città italiane, voli interni, tasse aeroportuali, tour individuale con auto a noleggio, durante il fly and drive pernottamento in Hotel turistici e di prima categoria, alle Hawaii pernottamento in Hotel 4 stelle, trattamento di solo pernottamento, quota iscrizione, assicurazione medica ed annullamento base, assistenza fisica ad ogni tappa del viaggio on the road, assistenza telefonica in italiano H24 sempre, pass di ingresso ai parchi (ad eccezione della Monument Valley).

La quota non comprende: I pasti, sulle tratte dei voli interni i bagagli (da regolare direttamente in aeroporto), escursioni, ingressi ed attività, trasferimenti, assicurazioni integrative (consigliato caldamente l’aumento del massimale per le spese mediche), ESTA, quanto non indicato alla voce "la quota comprende". 

SPECIALE SPOSI: Riduzione di 100/150 Euro sull’importo del viaggio (da verificare in fase di prenotazione).

Speciali promozioni ed omaggi, vengono offerti solitamente anche dagli Hotel stessi. Saranno da verificare in base alla struttura prescelta (per esempio: massaggio di coppia, cena in riva al mare, ecc.).

DA SAPERE:
Per l’ingresso negli Stati Uniti è richiesto:
* Passaporto elettronico e biometrico in buono stato e con data di scadenza successiva alla data di rientro in Italia;
* ESTA, una registrazione online dove, prima della partenza, si forniscono dati personali. Ad oggi, costa circa 14 dollari a passaporto;
* Gli Hotel negli Stati Uniti, molto spesso, chiedono una carta di credito a garanzia sebbene la prenotazione sia già stata pagata. Consigliamo caldamente di alzare il massimale della carta di credito per la durata del viaggio e, se si è in possesso di più carte, portarle via tutte per avere una maggiore copertura;
* La sanità negli Stati Uniti è privata e quindi, per qualsiasi necessità, si deve pagare. Per questo motivo consigliamo sempre di provvedere alla stipulazione di una polizza assicurativa a copertura di spese ed assistenza medica, possibilmente con un massimale illimitato;
* È richiesto di viaggiare con valigie con apertura TSA. Quelle di ultima fabbricazione hanno già questo meccanismo incorporato. Ma, se si viaggia con valigie più datate, bisogna munirsi dell’apposito lucchetto TSA. Questo permette alla polizia doganale di poter effettuare eventuali controlli aprendo i bagagli con un’apposita chiave, senza dover rompere la valigia. Lo potete acquistare in una normale valigeria o negozio di ferramenta;
* Per il noleggio dell’auto è richiesta una carta di credito a garanzia, intestata al conducente, con i numeri in rialzo e legata al conto corrente bancario. Non sono accettate carte ricaricabili, elettroniche o prepagate. Né tantomeno bancomat o PostePay. Come abbiamo scritto nella sezione riguardante gli Hotel, consigliamo di aumentare il massimale della carta di credito. Anche se il noleggio del mezzo è già stato pagato, vi verrà richiesta in loco la stipula di un contratto. Fate molta attenzione a quello che andrete a firmare. Normalmente sono compresi nel noleggio il chilometraggio illimitato e le assicurazioni base. Consigliamo caldamente di prevedere l’abbattimento delle franchigie, per non avere alcuna responsabilità in caso di sinistro. Questo si può fare solo in loco.
Conducenti aggiuntivi o gps potrebbero già essere inclusi nella tariffa. Lo verificheremo insieme in fase di prenotazione.
Per questo itinerario non è necessaria la patente di guida internazionale, ma basta quella italiana.

La Bottega dei Viaggi

Raccontaci il tuo Desiderio di Viaggio, noi lo rendiamo Realtà ed Emozione

Sara e Tania Agenzia di Viaggi Mira

Vieni a Trovare Sara e Tania in Agenzia per fare due Chiacchiere Insieme a Loro. E' ora di partire!