Come fare la valigia: tutti i passaggi per un bagaglio perfetto!

Introduzione e la mia personale esperienza

Quando penso alla preparazione della valigia prima della partenza per un viaggio, mi vengono in mente le scene iniziali del film “Mamma ho perso l’aereo”. Non posso farci niente. Sono figlia degli anni ’80 e quella pellicola è una delle mie preferite.
Scherzi a parte, la preparazione del bagaglio da viaggio potrebbe sembrare un argomento futile. In realtà è un aspetto da non sottovalutare.

Se ci si prepara in un certo modo, si evitano possibili problemi che potrebbero sorgere a destinazione o, addirittura, in aeroporto prima ancora di salire in aereo.
Fare la valigia richiede concentrazione, organizzazione e pianificazione.

Mica tutti sono predisposti a questo.
C’è chi vive questo momento pre-partenza con gioia e felicità; chi con ansia e stress.
Io personalmente sono stata influenzata da mia madre, che si è sempre segnata tutto su dei fogliettini per non lasciarsi sfuggire niente.

Come Visitare New York City

Quando dovevamo prepararci per le nostre lunghe vacanze in Puglia, ogni anno si tiravano fuori i biglietti con tutti gli appunti degli anni precedenti. Non si doveva dimenticare nulla!
Ecco, io ho preso un po’ da lei e quindi ho adottato questo metodo. Qualche giorno prima del viaggio, inizio a fare un elenco delle cose che non posso proprio lasciare a casa.

Altra caratteristica che avevo preso da mia madre ma che fortunatamente nel tempo sono riuscita a smussare, era quella di portare via il doppio di ciò che in realtà mi sarebbe servito “perché non si sa mai”! Ma lei ha sempre viaggiato via terra e via mare e non ha mai avuto grosse limitazioni.
Quando però viaggi in aereo e devi stare dentro ad un determinato peso, impari che deve essere fatta una selezione accurata. Cercherò quindi di darti dei consigli su come fare.

Cose da fare prima della preparazione del tuo bagaglio

Innanzitutto, prima di pensare a vestiti e a tutto il resto, devi focalizzarti più sugli aspetti burocratici ed organizzativi.
Inizia col controllare il sito di Viaggiare Sicuri® (è la fonte più ufficiale e veritiera che ci possa essere) e verifica i documenti necessari per l’ingresso nel paese in cui devi andare. Non dimenticare di controllarne la validità.

Spesso si dà per scontato di avere tutto in regola e poi magari ci si accorge di avere la carta d’identità scaduta.
Ti consiglio inoltre di fare una fotocopia dei documenti. In caso di smarrimento degli stessi, potrebbe essere davvero una manna dal cielo. Fotocopia e originale non vanno ovviamente tenuti nello stesso posto.

Controlla anche carte di credito e bancomat. Porta con te tutti i pin e codici di sblocco, numeri di telefono utili e, se esci dall’Unione Europea, alza il massimale della tua carta. Non si sa mai!
Soldi, biglietto aereo, voucher hotel, assicurazioni ed eventuali guide/mappe da viaggio, saranno fondamentali insieme a quanto indicato qui sopra.

Veniamo ora al bagaglio vero e proprio!
Se viaggi in aereo, controlla le regole su dimensioni e peso della valigia sul sito della compagnia aerea con cui volerai. In linea di massima, sono abbastanza uguali per tutte. Ciononostante ci sono alcuni aspetti in cui si possono differenziare, soprattutto per il tema del bagaglio a mano o se mettiamo a confronto compagnie di bandiera con compagnie low cost.

Fai molta attenzione e rispetta il limite massimo di peso e dimensioni che viene indicato. Se al banco non troverai un operatore magnanime, il supplemento che ti verrà chiesto, potrebbe essere importante.
Ovviamente, se viaggi in auto o in autobus, non avrai questo problema.

Cosa non può proprio mancare nella tua valigia

Abbiamo detto che avere un promemoria, può essere molto utile.
Dei vestiti parleremo tra un attimo. Concentriamoci ora su quali oggetti ed accessori, non puoi assolutamente dimenticare a casa.

Elementi elettronici: caricabatterie del cellulare, cellulare, macchina fotografica, power bank e adattatore universale.
Quest’ultimo io, ormai per abitudine, lo porto sempre via. Non si sa mai!

Farmaci e medicinali: ovviamente sono uno degli aspetti più importanti. Li puoi portare anche nel bagaglio a mano (se sono pastiglie o bustine non hai limitazioni). Solo se devi portare con te siringhe, aghi o altro di simile, sarà necessario segnalarlo alla compagnia aerea prima della partenza e dovrai avere un certificato medico che attesti il tuo problema.

Spazzolino da denti e dentifricio sono fondamentali.
Non dimenticare un ombrello/k-way in caso di pioggia!

Quali vestiti mettere nella tua valigia

Per quanto riguarda l’abbigliamento, io parto sempre dal meteo! Dai un occhio alle previsioni prima di partire e focalizzati su cosa portare via in base alle temperature (tenendo presente che potrebbe non essere così preciso).
E’ ovvio che, se la tua destinazione sono le Maldive, c’è ben poco da pensare. Quando hai costumi, creme solari, un cappello e qualche pareo, il gioco è fatto. Non servono nemmeno le scarpe!

Ma se per esempio viaggi solo col bagaglio a mano per soggiornare 4 giorni in una capitale europea, la preparazione della valigia potrebbe crearti qualche problema.
Io nel tempo ho imparato a fare selezione, ad essere più mirata. Magari mi preparo già gli abbinamenti in modo tale da avere tutto pronto.

Se so che non avrò serate di gala o cene in luoghi particolari, lascio a casa le scarpe col tacco e faccio spazio ad un abbigliamento più casual e comodo.
A meno che tu non sia certo di trovare delle temperature da pieno inverno o da piena estate, durante un viaggio vige la regola del “vestirsi a cipolla”. Porta sempre con te qualcosa di più pesante, qualcosa da mezza stagione e qualcosa di più leggero.

Ricordati di informarti se il paese in cui andrai ha delle regole dettate dalla sua cultura o religione. Se ti rechi in un paese mussulmano o influenzato da altre religioni minori e hai intenzione di visitare moschee o luoghi di culto, ricordati che non potrai entrare con pantaloni troppo corti o con maglie che non coprano le spalle (in questo caso porta sempre con te una o più sciarpe per coprirti).

Una borsa o dei sacchetti per accumulare e collocare i vestiti sporchi e delle ciabatte, non vanno dimenticati.
Metti sempre nel tuo bagaglio a mano un cambio, in caso la valigia venga smarrita. A maggior ragione se stai per effettuare un viaggio intercontinentale, magari con qualche scalo in altri aeroporti.

Consigli d’oro per un bagaglio perfetto

Le indicazioni che ti ho dato finora, sono quelle più importanti. Se vuoi passare ad un livello successivo e preparare la valigia da vero intenditore, ci sono dei metodi interessanti.
Marie Kondo, la guru giapponese dell’ordine, con il metodo KonMari ci da dei preziosi suggerimenti non solo per la casa e l’armadio… Ma anche per la valigia.
Se lo spazio non ti basta mai, arrotola i tuoi vestiti anziché piegarli. E’ un’ottima soluzione.

Altro consiglio è quello di inserire i calzini dentro le scarpe o le cinture all’interno dei colletti delle camicie o nel perimetro della valigia.
Sul web puoi trovare un’infinità di video ed indicazioni per imparare ad ottimizzare gli spazi, a suddividere vestiti ed oggetti in maniera intelligente. Questo ti consentirà di avere un bagaglio sempre in ordine, anche durante un viaggio in cui si cambia spesso sistemazione.

Ansia da preparazione valigia? No, grazie!

Insomma, di tecniche e suggerimenti per non vivere il momento della preparazione del proprio bagaglio con ansia, ce ne sono tantissimi.
E siccome non siamo mago Merlino e non abbiamo una bacchetta magica per fare stare tutte le nostre cose all’interno della valigia, dobbiamo imparare a farla con un certo criterio.

Ricorda: meno cose porterai via, meno disordine e stress avrai.
Puoi paragonare l’attività del fare la valigia, a tante altre che svolgi normalmente nella tua vita. Più le fai, più ti vengono meglio. Non è forse così?

Quindi viaggia tanto ed allenati a fare la valigia! Diventerai esperto ed imparerai a farla in un attimo, senza dimenticare nulla a casa.
Per quanto riguarda me… Gli anni passano ma mia madre, prima di ogni mia partenza, continuerà a chiedermi “Hai portato un ombrello o un k-way?”. E io come sempre le risponderò “Siii mamma”, con un bel sorriso stampato in faccia.

 

Sara Baldan

La Bottega dei Viaggi

Raccontaci il tuo Desiderio di Viaggio, noi lo rendiamo Realtà ed Emozione

Sara e Tania Agenzia di Viaggi Mira

Vieni a Trovare Sara e Tania in Agenzia per fare due Chiacchiere Insieme a Loro. E' ora di partire!